LATI

a cura di Osservatorio Arti Visive (Daniela Bigi, Gianna Di Piazza e Toni Romanelli)

 

13–14 maggio 2015 

Cappella dell’Incoronazione, Riso Museo d'Arte contemporanea della Sicilia, Palermo (IT)

 

LATI

curated by Visual Art Observatory (Daniela Bigi, Gianna Di Piazza e Toni Romanelli)

 

13–14 may 2015

Chapel of the Coronation, Riso Museum of Contemporary Art of Sicily, Palermo (IT)


"Cominciamo determinando il colore della superficie tramite rulli, la cui differente pressione sulla tela dà vita ad una crosta quasi naturalistica. A quel punto interveniamo con un segno tagliente, che parte sempre dalle orizzontali e dalle verticali. Tutto il lavoro è incentrato su colore, segno e forma. Per la Cappella dell’Incoronazione abbiamo realizzato degli studi sul colore, sulla loro sovrapposizione e interazione. Superfici date da passaggi di colore tramite rulli di diversi tipi.I colori costruiscono colore. Le varie superfici si intersecano e danno vita a delle dinamiche e delle tensioni che si aggrappano a quelle già presenti nello spazio. Il colore che entra dentro il colore sembra dar vita a delle cime, luoghi di origine minerale, gli stessi dai quali provengono i mattoni che strutturano lo spazio e diventano la pelle della sua stratificazione storica. L’installazione pittorica è posta in relazione alle differenti variazioni luminose determinate dal tendaggio che distacca la luce naturale da quella artificiale".

"We begin by determining the color of the surface with the rollers, whose different pressure on the canvas creates a crust nturalistic. Then we work with a sharp sign, which always starts from the horizontal and the vertical. All the work is focused on color, form and sign. For the Chapel of the Coronation we made studies on color, their overlap and interaction. Surfaces dates from passages of color by rollers of different types. The colors build color. The different surfaces intersect and give life to some dynamics and tensions that cling to those already present in the space. The color that enters on the color seems to give life to the peaks, places of mineral origin, they came from the same bricks that structure the space and become the skin of its layers of history. The pictorial installation is placed in relation to the different light variations determined by the curtain that separates the natural light by artificial light".


LATI, acrilico su tela, misure variabili

Etna, acrilico e pennarello su tela,cm 165x180 

LATI, acrylic on canvas, variable size

Etna, acrylic and marker on canvas, cm 165x180